fbpx
Principi di progettazione del software

Principi di progettazione del software

Nell'ambiente aziendale connesso di oggi, è necessario disporre del software giusto per la propria azienda. La scelta del software giusto per soddisfare le esigenze organizzative specifiche avvantaggia notevolmente le organizzazioni. Per descrivere, questi vantaggi includono spese generali ridotte, processi migliorati e maggiori entrate. Il software sbagliato può causare grossi problemi, che possono includere la mancata adozione da parte del personale. Inoltre, le aziende subiscono perdite di profitti, tempo e denaro nel tentativo di far funzionare perfettamente (o del tutto) un software tutt'altro che perfetto.

Ancora peggio, il software sbagliato o obsoleto potrebbe avere bug che possono portare temporaneamente a un brusco arresto delle tue operazioni. Peggio ancora, il software sbagliato o obsoleto potrebbe essere vulnerabile a virus ed errori che potrebbero disturbare il sistema per giorni alla volta.

Lo sviluppo del software è importante per le aziende, il che spesso significa che devono essere apportate modifiche regolari. L'integrazione continua e la consegna continua (CI/CD) consentono di apportare le modifiche necessarie. Visita Harness per imparare di più su cicd.

Inoltre, il software non corretto o obsoleto può essere vulnerabile a virus ed errori che possono interrompere il sistema per giorni interi.

Se hai intenzione di assumere un appaltatore o un'impresa per software di progettazione per la tua azienda, è necessario considerare alcune cose in anticipo. Se non lo fai, corri il rischio di buttare via soldi per la soluzione sbagliata in anticipo e di subire le conseguenze di avere una soluzione inappropriata a breve e lungo termine.

Identifica le tue esigenze

Uno dei principali fattori da considerare è il motivo per cui hai bisogno di un nuovo software. Come puoi realisticamente aspettarti di scegliere il miglior software per la tua organizzazione se non conosci le esigenze specifiche che vuoi che soddisfi?

La chiave qui non è solo identificare le tue esigenze attuali. Devi pensare a quali saranno le esigenze della tua azienda almeno diversi anni dopo. Non vuoi investire in software che la tua azienda crescerà rapidamente, una soluzione che non è abbastanza versatile per adattarsi alle mutevoli condizioni o software che non è scalabile, dopo tutto.

Ecco alcune domande che puoi porti che potrebbero aiutarti definire le esigenze della tua organizzazione:

  • Speri di risparmiare denaro facendo progettare un nuovo software?
  • Quali funzioni deve svolgere il software?
  • Quali sono le capacità ausiliarie che vuoi che il tuo software abbia?
  • Hai bisogno di determinate funzionalità per avere un livello di funzionalità più elevato?

Quali sono i principi di progettazione del software?

Quali sono i principi di progettazione del software Per sviluppatori, programmatori e ingegneri del software, la comprensione dei concetti dei principi di progettazione del software è fondamentale per il successo di diversi progetti. Conosciuti anche come principi di progettazione orientati agli oggetti, questi principi consentono agli ingegneri del software di trovare, adattare e sviluppare rapidamente progetti di sviluppo esistenti senza ricostruire strutture logiche diverse. Da questa idea, gli sviluppatori si basano su vari paradigmi, modelli di progettazione e framework per prevenire errori di codifica comuni e migliorare la manutenzione complessiva del codice.

Diversi tipi di diversi principi di progettazione

Per continuare, i principi di progettazione del software consistono in diverse metodologie e strategie per sviluppare codici più affidabili e strutturalmente solidi. Dall'elenco, questi principi di progettazione del software variano nell'applicabilità e consentono ai programmatori di basarsi su progetti di sviluppo attorno a vari criteri e obiettivi aziendali.

Principio di responsabilità unica

Per una progettazione semplice e funzionale, il principio della responsabilità unica aiuta gli ingegneri del software con codici di programmazione che meglio servono una particolare funzione. In sostanza, i programmatori applicano il principio della responsabilità unica per bilanciare i progetti di sviluppo tra più classi e responsabilità per ciascuna funzione del codice. Di conseguenza, i repository di dati riducono la complessità in quanto riducono il numero di modifiche future necessarie per particolari frammenti di codice che migliorare la leggibilità e funzionalità.

Comunemente, il principio della responsabilità unica sostiene al meglio i progetti rilevanti per software open-source e applicazioni. In dettaglio, questi sistemi supportano framework e specifiche Java come linguaggio di programmazione principale. Da questo metodo, Java Persistence API ha specificato il software per standardizzare meglio i database attorno alle idee di mappatura che migliorano le classificazioni degli oggetti.

Principio aperto-chiuso

Il principio aperto-chiuso consente agli ingegneri del software di aggiornare le dipendenze dai codici originali. In genere, i programmatori creano un framework primario che supporta diverse strutture di programmi indipendenti. Più specificamente, le strutture di programmazione indipendenti progettano i migliori oggetti di supporto con funzionalità di routine. In altre parole, questi progetti consentono a software e applicazioni di eseguire attività di routine e aggiornarsi periodicamente.

Come vantaggio, i principi aperti-chiusi impediscono ai team di sviluppo di condividere i codici poiché ogni struttura è indipendente dal framework assegnato. Di conseguenza, ciò garantisce un effetto di "accoppiamento stretto" che collega meglio le funzioni di programmazione con le interfacce software. All'interno del processo, le sottoclassi si affidano meglio ai dettagli assegnati alle classi padre e applicano l'uniformità in tutto il framework. Detta anche ereditarietà, quando gli sviluppatori apportano modifiche a una singola classe, le modifiche si adattano a tutte le altre classi dipendenti.

Principio di sostituzione di Liskov

Successivamente, la Principio di sostituzione di Liskov è un principio di progettazione del software che organizza meglio le configurazioni delle classi per soddisfare comportamenti di programmazione specifici. In teoria, il principio offre agli utenti la possibilità di iniziare a interagire con una superclasse che si suddivide in sottoclassi con parametri di programmazione specifici. Tra entrambe le classi, la superclasse può incorrere in più convalida e normative rigorose prima che gli utenti continuino a inserire dati nei sottotipi. Come suggerisce il nome dei principi, la mancanza di regolamenti di programmazione all'interno delle sottoclassi offre più sostituzioni, o "scambi", all'interno di ciascun set di dati.

Inoltre, quando gli utenti seguono le linee guida specificate all'interno di ogni sottoclasse e costruttore di super-tipo, il programma implementa meglio le operazioni di comportamento. Come aspetto negativo, questi progetti richiedono un maggiore coinvolgimento degli sviluppatori per creare più convalide per sottoclassi meno regolamentate.

Principio di segregazione dell'interfaccia

Un altro principio di progettazione del software è la segregazione dell'interfaccia, l'idea di limitare il numero di interfacce all'interno di un determinato repository. Come soluzione all'inquinamento delle interfacce, questo principio serve a interfacce di progettazione che definiscono meglio le attività del client senza lavorare al di fuori delle interfacce già esistenti. Nella maggior parte dei casi, gli sviluppatori organizzano più classi all'interno di un'interfaccia centrale e quindi iniziano a separare ulteriormente le sottoclassi in base a determinate dipendenze.

In dettaglio, il principio fornisce agli sviluppatori la possibilità di creare estensioni all'interno di interfacce centrali che separano le dipendenze. Di conseguenza, i dati vengono reindirizzati a classi con funzionalità aggiuntive senza lasciare l'interfaccia iniziale. Questo principio di segregazione dell'interfaccia aiuta meglio gli ingegneri del software ad applicare e definire più funzioni e metodi all'interno di interfacce indipendenti.

Principio di inversione della dipendenza

Infine, il principio di inversione della dipendenza aiuta gli sviluppatori con metodi che consistono in più classi di basso e alto livello tra diverse interfacce. Attraverso l'utilizzo di un unico costruttore, ingegneri del software sviluppare "implementazione" utilizzando metodi pubblici per gestire diverse operazioni del programma. In sostanza, il principio rende le funzioni di interfaccia indifferenti al livello di classe e quindi distribuisce le responsabilità all'operazione di programmazione più veloce. Come soluzione per migliorare la funzionalità e il runtime complessivi delle strutture di sviluppo, gli ingegneri del software effettuano il refactoring di interfacce simili per eseguire funzioni comuni.

In termini di refactoring, gli sviluppatori dichiarano che i tipi di alta classe dipendono da altri tipi di alta classe quando necessario. Di conseguenza, le due interfacce all'interno di un repository sono soggette a funzioni di intercambiabilità. In questo scenario, gli sviluppatori rimuovono più dipendenze tra i diversi componenti di programmazione, mantengono l'integrità dell'interfaccia e coordinano una migliore comunicazione tra funzioni e interfacce indipendenti.

Quali sono i pilastri della programmazione orientata agli oggetti?

Quali sono i pilastri della programmazione orientata agli oggetti Oltre ai principi di progettazione del software, gli ingegneri del software seguono i pilastri delle linee guida di programmazione orientata agli oggetti per ulteriori informazioni progetti di sviluppo di successo. In generale, i pilastri seguono i principi di astrazione, incapsulamento, ereditarietà e polimorfismo. Sebbene questi siano i pilastri principali, la programmazione orientata agli oggetti consiste anche in idee sulla divisione delle responsabilità che consentono strutture di codice più pulite e robuste.

Astrazione

Con l'astrazione, gli ingegneri del software organizzano tutti i componenti, le costruzioni e i controller all'interno di interfacce di programmazione indipendenti. Senza astrazione, ogni sequenza di programmazione nello sviluppo subisce dipendenze indipendenti che sollevano più complessità all'interno dei progetti. Per una migliore manutenzione e implementazione della programmazione dell'interfaccia, il pilastro dell'astrazione generalizza i processi complessi all'interno di una base di codice.

incapsulamento

Conosciuto anche come nascondimento dei dati, il pilastro dell'incapsulamento orienta meglio i progetti di sviluppo per definire meglio le responsabilità all'interno delle strutture del codice. In pratica, l'applicazione di metodi di incapsulamento all'interno dei progetti di sviluppo consente agli ingegneri del software di limitare l'accesso degli utenti alle regioni all'interno dei database che contengono componenti di programmazione più sensibili e vitali. In questo scenario, gli sviluppatori implementano proprietà private note come "chiusure" per proteggere meglio le decenze di alto livello definendo meglio la responsabilità di particolari funzioni.

Inoltre, il pilastro dell'incapsulamento riconosce l'esistenza di strutture di codice più complesse all'interno delle basi di codice e offre una soluzione per semplificare le strutture attraverso i moduli. In sostanza, questi moduli consentono una migliore connettività tra le funzioni dei componenti e i moduli indipendenti. Di conseguenza, gli ingegneri del software migliorano meglio i protocolli e i metodi di associazione dei dati all'interno delle interfacce.

Eredità

Nel pilastro dell'ereditarietà, gli ingegneri del software progettano componenti e oggetti per operare all'interno di interfacce di programmazione pertinenti. In termini di riutilizzabilità, questo metodo elimina i processi inutilizzati mantenendo la piena funzionalità delle strutture del codice. Di conseguenza, ciascuna delle dipendenze durante il runtime si basa sull'estrazione dei dati dai file pertinenti associati a ciascuna funzione del componente.

Nel caso in cui gli utenti inseriscano dati in un campo non correlato all'interno di un'attività pertinente, di solito si verifica un "errore di tipo". Per spiegare, questi "errori" indicano che la comunicazione tra le classi padre e figlio non si collega come previsto dall'ingegnere del software. Inoltre, il pilastro dell'ereditarietà garantisce che il flusso di ereditarietà dai prototipi di oggetti di base rimanga la fonte principale per il modo in cui tutti gli altri componenti ereditano i dati necessari.

Polimorfismo

Dai principi del pilastro dell'ereditarietà, il pilastro del polimorfismo offre agli ingegneri del software un modello per condividere le classi di ereditarietà da un prototipo di base. In sostanza, i design della struttura del codice che seguono le regole del pilastro del polimorfismo offrono agli utenti la possibilità di inserire dati in codebase che restituiscono classi padre. Di conseguenza, le sequenze di programmazione comprendono meglio i comportamenti degli utenti per produrre interfacce di programmazione pertinenti. Come vantaggio, il pilastro garantisce l'intercambiabilità tra le classi principali e offre agli ingegneri del software maggiori opportunità per rifattorizzare l'importanza di particolari sottoclassi.

Principi di test orientati agli oggetti

Per quanto riguarda i test orientati agli oggetti, gli ingegneri del software si affidano alle prestazioni e allo sviluppo strutturale delle basi di codice per i dati di input-output e migliorano la funzionalità di vari componenti, metodi, variabili e dipendenze. In dettaglio, questi principi di test si riferiscono a procedure di test basate su errori, classi, casuali, di partizionamento e basate su scenari. Innanzitutto, i test basati sui guasti identificano i difetti di progettazione e di codice all'interno dei set di dati che quindi portano gli ingegneri del software a eseguire casi di test per risolvere i problemi. In secondo luogo, il Class Testing misura le relazioni tra sottotipi e supertipi in relazione a prestazioni e funzionalità. Da questo test, gli ingegneri del software esaminano i set di metodi all'interno delle basi di codice.

In terzo luogo, il Random Testing garantisce l'efficienza delle operazioni di programmazione e verifica i comportamenti di categorie specifiche. Quarto, i test di partizionamento eseguono casi di test separati per le strutture di programmazione di input e output. Di conseguenza, questo metodo garantisce che gli ingegneri del software possano correggere eventuali difetti all'interno di sequenze di codice specifiche. Infine, il test basato su scenari diagnostica le interazioni dell'utente con le basi di codice e quindi ripete i processi durante le varie implementazioni nei progetti di sviluppo.

Sicurezza del software

Sicurezza del software Non è passato molto tempo da quando Target e Home Depot hanno fatto notizia per violazioni dei dati che hanno compromesso le informazioni finanziarie di un numero apparentemente infinito di consumatori. Da allora, anche altri grandi marchi e fornitori di intrattenimento sono stati hackerati. La lezione che puoi imparare da istanze come queste è che il tuo software deve essere sicuro.

Purtroppo, assicurandoti che il tuo software sia sicuro non è abbastanza. Devi assicurarti che l'azienda che progetta il tuo software abbia anche una solida reputazione per la sicurezza. Prima di tutto, verifica che l'azienda prescelta abbia un approccio strutturato alla sicurezza del software e integra le pratiche di sicurezza in ogni fase del lo sviluppo del software ciclo vitale

Ecco alcune domande che potresti porre sulle credenziali di un'azienda di progettazione software e sulla sicurezza del software che l'azienda produce:

  • La tua azienda è certificata SOC?
  • Che tipo di opzioni di sicurezza includerà il software progettato per la mia attività?
  • Il mio software crittograferà i dati archiviati? In caso affermativo, a quale livello verranno crittografati i miei dati?
  • Con una lunga SSL e AES-128 non è più sufficiente, che tipo di tecniche di crittografia utilizzerai?

Scrutare il venditore

Quando si sceglie un società di progettazione software, è essenziale rivedere la reputazione di sicurezza di un fornitore. Devi assicurarti che l'azienda abbia l'esperienza per progettare software per il tuo settore, ad esempio. Se l'azienda lo fa, dovresti chiederti se la progettazione di software per il tuo settore è il core business dell'azienda. Dovresti anche considerare da quanto tempo una determinata azienda è in attività. Nella maggior parte dei casi, le aziende di design che non hanno una lunga storia possono guadagnare la fiducia degli affari grazie alla direzione dietro l'azienda.

Anche gli obiettivi a lungo termine di un fornitore sono una considerazione importante. Alcune società di progettazione software intendono restare in attività per anni o decenni, mentre altre prevedono di essere acquistate da una società più grande nel tempo. Come suggerimento utile, le aziende di design con potenziali fusioni in una cooperazione più ampia non sempre mettono al primo posto l'interesse dei consumatori.

Facilità d'uso

Sebbene tu possa essere in grado di adottare rapidamente una nuova tecnologia, ciò non significa che tutti i tuoi dipendenti possano farlo. Devi assicurarti che il software che ottieni sia abbastanza facile da usare per i tuoi dipendenti. Tieni presente che più funzionalità ha il tuo software, più ripida sarà la curva di apprendimento per il tuo personale.

Con il supporto dei fornitori, le aziende ottengono maggiori informazioni su quanto sia difficile implementare determinati progetti di software. Al venditore, i clienti chiedono demo o periodi di prova in cui gli utenti testano il software. In genere, le aziende si aggiornano sul software disponibile e sulle revisioni del software per determinare quale sistema supporta meglio le funzioni aziendali. Come soluzione, le società di progettazione assistono le aziende nella scelta di un software di facile utilizzo che supporti al meglio le operazioni aziendali.

Assistenza

Il supporto del fornitore è un'importante considerazione aziendale quando si sceglie la progettazione del software. In genere, la progettazione software per le aziende funge da spina dorsale di un'operazione. Assicurati di scegliere un'azienda di progettazione software in grado di risolvere i problemi il più rapidamente possibile. Assicurati che il fornitore disponga della larghezza di banda per fornire supporto anche durante il tuo orario di lavoro.

Costo

In termini di costi, le aziende che scelgono soluzioni software intuitive soddisfano al meglio gli obiettivi aziendali. Inoltre, le opzioni software più costose disponibili non sempre garantiscono una maggiore affidabilità in termini di anni. Detto questo, puoi controllare in qualche modo il costo finale del tuo software eliminando le funzionalità che non ti servono.

Come regola generale, il tuo software sarà tanto più costoso quanto più saranno le sue funzionalità. Per le aziende con budget ristretti, i componenti aggiuntivi tecnologici aggiuntivi per il software non sempre soddisfano gli obiettivi aziendali.

Conclusione

Nel complesso, i principi di progettazione del software aiutano gli ingegneri del software a identificare quale logica di programmazione implementare per i diversi progetti di sviluppo. Gli ingegneri del software si affidano in modo significativo al lavoro con basi di codice che integrano un'elevata alfabetizzazione del codice nelle strutture di programmazione.

Di conseguenza, un codice più semplice semplifica la modifica, l'aggiornamento e il mantenimento delle prestazioni del codice. Infine, gli sviluppatori incorporano vari principi di progettazione del software per rifattorizzare meglio le sequenze di codice all'interno delle infrastrutture di programmazione che soddisfino gli utenti finali.

 

angelo frisina luce solare media

Autore Bio

Angelo è coinvolto nel mondo creativo dell'IT da oltre 20 anni. Ha creato il suo primo sito Web nel 1998 utilizzando Dreamweaver, Flash e Photoshop. Ha ampliato le sue conoscenze e competenze imparando una gamma più ampia di abilità di programmazione, come HTML/CSS, Flash ActionScript e XML.

Angelo ha completato la formazione formale con il programma CIW (Certified Internet Webmasters) a Sydney in Australia, apprendendo i fondamenti fondamentali del networking di computer e come si relaziona con l'infrastruttura del world wide web.

Oltre a gestire Sunlight Media, Angelo ama scrivere contenuti informativi relativi allo sviluppo di app e web, marketing digitale e altri argomenti relativi alla tecnologia.

2 Commenti

  • Daniele Aaron Agosto 16, 2021 a 7: 30 am

    Davvero molto felice di dirlo, il tuo post è molto interessante da leggere.
    Non mi fermo mai per dire qualcosa al riguardo. Stai facendo un ottimo lavoro. Continuate così

  • Angelo Frisina Agosto 16, 2021 a 9: 53 pm

    Grazie! Apprezziamo il tuo feedback.