fbpx
CMS Drupal

Il CMS Drupal: aggiornamento 2022

PHP, una fonte di scripting aperta, è stato uno dei linguaggi di scripting più diffusi disponibili sin dalla sua prima introduzione. Parte di questa ubiquità è dovuta alla popolarità di molti dei framework o dei sistemi di gestione dei contenuti costruiti su di esso. Per citare un esempio ben noto, WordPress è costruito in PHP. Questo la rende una tecnologia essenziale con cui avere familiarità per qualsiasi Sviluppatore WordPress. La popolarità e la funzionalità generale di WordPress sono familiari a molti.

Indipendentemente da ciò, ci sono altri popolari sistemi di gestione dei contenuti basati su PHP tra cui scegliere. Uno di loro è Drupal, che impareremo a conoscere in questo post.
Un po' oscurato dal popolarità di WordPress, Drupal è una scelta eccellente per molte applicazioni. Spesso più adatto delle sue altre alternative PHP. Tuttavia, è importante sapere quale sistema di gestione dei contenuti è più adatto alla propria attività.

Continuando a leggere inizierai a comprendere il Drupal CMS e tutte le sue incredibili funzionalità.

Struttura CMS Drupal

Drupal è un sistema di gestione dei contenuti gratuito e open source. Ciò significa che chiunque conosca PHP può utilizzare il framework Drupal CMS gratuitamente sotto la General Public License (GNU).

Il framework Drupal CMS offre molta flessibilità utilizzando lo stack LAMP come base. Il design modulare del framework CMS consente di aggiungere e rimuovere funzionalità. Tutto ciò che serve è installare o disinstallare il modulo in questione.

Struttura Drupal PHP

Come sai, Drupal è un sistema di gestione dei contenuti web open source e gratuito. Rientra nella categoria di un CMS che utilizza una General Public License (GNU). Il framework PHP consente di programmare qualsiasi applicazione utilizzando il linguaggio di programmazione PHP.

Linguaggi di programmazione Drupal

Come sviluppatore Drupal, devi sapere che Drupal utilizza PHP come linguaggio di programmazione. Il motivo più semplice è che il software Drupal stesso è scritto in PHP. Uno dei motivi principali per utilizzare PHP per la programmazione è che è molto facile da imparare e offre una vasta gamma di flessibilità agli sviluppatori.

Puoi facilmente imparare PHP indipendentemente dalle tue precedenti conoscenze o background. Altri linguaggi utilizzati in diversi moduli includono CSS e XHTML.

Come funziona Drupal

Come funziona Drupal Drupal tratta la maggior parte dei tipi di contenuto come variazioni dello stesso contenuto. Ad esempio, Drupal memorizzerà pagine statiche, notizie e blog allo stesso modo. Puoi progettare la struttura di navigazione del sito web separatamente mediante blocchi ed elenchi di contenuti che portano a diverse sezioni del tuo sito web.

Sembrerà molto simile alla separazione che trovi in ​​qualsiasi altra codifica di pagina standard. Ottieni la struttura significativa di tutte le tue informazioni tramite XHTML. D'altra parte, CSS organizza il lato di presentazione di esso. I nodi Drupal sono responsabili della conservazione della struttura delle informazioni sui post del blog, inclusi il titolo, i dettagli dell'autore, la data e il contenuto. Il sistema di menu e tassonomia di Drupal crea la tua architettura delle informazioni.

Infine, il sistema di temi di Drupal funziona insieme a moduli di visualizzazione come i pannelli per controllare l'aspetto del tuo sito web dal punto di vista di uno spettatore. Drupal memorizza tutti questi livelli separatamente. Pertanto, puoi personalizzare ogni livello in base alle tue esigenze di navigazione e presentazione.

Puoi raggruppare le pagine in modo diverso, dare priorità a varie funzioni e controllare quali contenuti mostrare o nascondere. È un semplice processo in quattro fasi che inizia con l'installazione di Drupal, dopodiché puoi iniziare a creare contenuti. Puoi utilizzare vari moduli per aggiungere funzionalità al tuo sito Web e, alla fine, aggiornare semplicemente l'aspetto del sito Web utilizzando un tema a tua scelta.

Popolarità Drupale

Drupal è popolare per la sua flessibilità, ma potrebbe non essere necessario design di base del sito web. È una soluzione che può aiutare a soddisfare i progetti più complessi che integrano numerose funzionalità sotto un unico cofano. Secondo le statistiche del 2021, sul 2.4% dei siti Web nel mondo che utilizzano un sistema di gestione dei contenuti, l'1.5% dei siti Web si basa su Drupal.

Sviluppatori Drupal

Se sei uno sviluppatore in cerca di lavoro nel settore CMS, Drupal è un'opzione redditizia quando si tratta di settori web, software e applicativi. Drupal è un framework CMS altamente specializzato. Inoltre, non è facile reperire sviluppatori Drupal esperti. Pertanto, le aziende tendono a mantenere gli sviluppatori Drupal grazie alla loro esperienza nelle soluzioni basate su Drupal per una crescita continua.

Gli 8 moduli Drupal 7 più popolari

Drupal ha una quantità estremamente immensa di moduli che raggiungono ben oltre 20,000. Tuttavia, ci sono alcuni che hanno guadagnato più simpatia rispetto ad altri.

1. Suite degli strumenti del caos

Conosciuto anche come "CTools". È stato creato pensando a insegnanti, studenti e ricercatori per assisterli creazione di siti Web. C Tools combina funzionalità di gestione del corso con funzionalità di collaborazione a progetti e ricerche.

2. Il modulo Drupal 7 è Viste.

Le visualizzazioni hanno riguardato principalmente la gestione, la visualizzazione e l'organizzazione di elenchi di dati. L'output che ricevi quando usi questo strumento è chiamato display. Come forse già saprai, è possibile avere più display in Drupal. Se si lavora con informazioni classificate, lo strumento Visualizzazioni anche “Vista Utente” dove l'accesso alla visualizzazione sarà consentito solo a chi ricopre determinati ruoli a discrezione dell'amministratore per mantenere il massimo problemi di.

3. Il modulo Token.

Per cominciare, i token in Drupal sono segnaposto per un altro valore. Ad esempio, molte volte nell'impostazione dei media vengono spesso utilizzati i nomi utente che inizialmente desideriamo, quindi siamo costretti ad accontentarci di un nome utente meno desiderato. Tuttavia, con una funzione come Token, l'utente sarebbe in grado di sostituire il proprio nome utente per mostrare invece il proprio nome effettivo. Per molti di noi che usano Snapchat, l'hai visto quando hai originariamente creato il tuo account. Snapchat non ti consente di cambiare il tuo nome utente. Tuttavia, ti viene dato un nome visualizzato che puoi cambiare e modificare a tuo piacimento, simile al modulo Token.

4. Autostrada.

estensione drupal pathautoIl modulo Pathauto funziona anche di pari passo con i CTool e i token precedentemente menzionati per personalizzare gli alias URL.

Drupal funziona riconoscendo i token e lavorando su un sistema di pattern modificando un URL da qualcosa del genere: “>/nodo/123 “>in qualcosa del genere: /categoria/mio-titolo-nodo> in un processo automatizzato e senza soluzione di continuità.

5. Barra degli strumenti di amministrazione.

Questo è un modulo molto utilizzato che fornisce un rapido accesso a una varietà di pagine amministrative attraverso l'incorporazione di un menu a discesa nella parte superiore della barra degli strumenti predefinita.

6. Modulo Domande frequenti su Drupal

Il modulo FAQ di Drupal consente ai suoi utenti con il permesso di creare domande e risposte, che poi passano alla sezione FAQ. I nodi delle FAQ configurati in Drupal generano automaticamente la pagina delle FAQ. Il modulo fornisce anche i layout di visualizzazione di base ed è possibile personalizzarlo utilizzando l'interfaccia utente delle visualizzazioni.

È possibile modificare il layout della pagina delle FAQ tramite le impostazioni. Ci sono quattro layout per questo, ma puoi anche classificare le domande abilitando il modulo Tassonomia. L'utente ha bisogno dell'autorizzazione per "visualizzare la pagina delle domande frequenti". Per configurare il layout della pagina delle FAQ, l'utente ha bisogno dell'autorizzazione "amministra le FAQ".

7. Strumenti del caos di Drupal

I Drupal Chaos Tools sono anche conosciuti come CTools. Questa serie di strumenti per sviluppatori garantisce che il codice sia prontamente disponibile per gli sviluppatori Drupal. Drupal Chaos Tools crea librerie che possono essere utilizzate anche da altri moduli. Ad esempio, i moduli che utilizzano la serie ctools includono pannelli e viste.

8. Drupal CTools

La suite di strumenti caos è un set di supporto in grado di semplificare i flussi di lavoro e definire funzionalità personalizzate. Gli strumenti utilizzati in questa tuta includono plug-in, risponditore AJAX, file esportabili, strumenti per moduli, memorizzazione nella cache degli oggetti, strumenti CSS, procedure guidate per moduli, finestra di dialogo modale, contesto e contenuto.

Benefici di Drupal

Funzionalità

funzionalità drupale Uno dei principali vantaggi di Drupal è la sua funzionalità e flessibilità. WordPress riceve continui elogi per la sua facilità d'uso e la capacità di modificare molte cose senza una conoscenza avanzata di PHP o altri linguaggi di programmazione. Questo ha sicuramente la sua applicazione per i progetti più piccoli o quelli che rientrano in determinati standard di usabilità. Drupal è una via di mezzo tra questa facilità d'uso e la scrittura di codice PHP da zero.

Drupal è sicuramente un framework CMS con linee guida. Indipendentemente da ciò, è molto più agnostico di WordPress in termini di come si imposta il proprio CMS. Questa piattaforma offre una varietà di moduli diversi per funzionalità comuni come utenti, tipi di contenuto. Questi tipi di contenuto sono quelli che chiamano "Blocchi". I blocchi sono singole sezioni del layout di una pagina web. Tutti molto flessibili, in termini di come sono messi insieme.

Drupal è l'ideale per i siti Web di livello aziendale, in cui potrebbe essere necessario più tipi di ruoli utente diversi, più modelli di pagina e ospitare molti siti diversi nello stesso CMS.

 

Sicurezza

Un altro enorme vantaggio di Drupal è la sicurezza. In parte a causa della sua popolarità, WordPress può potenzialmente essere un facile bersaglio per aspiranti hacker. Poiché i siti WordPress spesso si affidano a plug-in di terze parti per la loro funzionalità, è possibile che gli hacker individuino le vulnerabilità in questi plug-in. In definitiva, consentendo la possibilità di penetrare nei controlli di amministrazione di WordPress.

D'altra parte, Drupal è ben noto per il suo reputazione di sicurezza. Questo potrebbe spiegare perché questa piattaforma viene fornita con un team di sicurezza dedicato pronto a risolvere eventuali problemi segnalati. Dopo aver risolto il problema, il team di sicurezza di Drupal offrirà anche consigli per mitigare questi problemi in futuro.

Alcune tattiche che Drupal incorpora per garantire la massima sicurezza includono Brute Force Detection, Granular Access Control e Secure Access.

Sicurezza: attacco di forza bruta

Attacco di forza bruta alla sicurezza In primo luogo, un'istanza è considerata a Attacco Brute Force quando un individuo utilizza uno strumento per accedere a un account che non gli appartiene. Un individuo lo fa tentando ripetutamente ogni possibile password fino a quando non viene trovata quella corretta. La cosa interessante di questo particolare strumento di hacking è che non solo è in grado di hackerare le password con l'alfabeto AZ come riempitivi. Ma se è consapevole che una particolare struttura richiede un carattere speciale (!,%,#,ecc.) è anche in grado di adattarsi a quello.

Tuttavia, la buona notizia è che decifrare un pass-code di 10 caratteri, costituito da una combinazione di lettere, numeri e simboli, può richiedere settimane o addirittura mesi. Fortunatamente, Drupal anticipa casi come questo. Ecco perché hanno incorporato una funzionalità che limita il numero di volte in cui un indirizzo IP nel suo insieme può accedere alla piattaforma in un determinato periodo di tempo. La cronologia dei tentativi di accesso viene visualizzata per la visualizzazione dell'amministrazione.

Sicurezza: controllo granulare degli accessi

In secondo luogo, quando si gestisce un'attività in cui è presente una varietà di attività per diverse posizioni da completare su una piattaforma online, può diventare un po' controverso dare il potere completo a tutti coloro che devono apportare modifiche/pubblicazioni al sito. Per fortuna, attraverso l'uso del controllo granulare degli accessi, gli amministratori possono definire e applicare i ruoli di ogni individuo specificamente formulati per ciò che devono completare. Pertanto, le funzionalità inapplicabili vengono quindi bloccate. Nel tentativo di impedire completamente l'accesso dove non è necessario.

Sicurezza: accesso sicuro

Un'altra funzione nota di Drupal che ha suscitato il mio interesse è stata Secure Access. Quando una password Drupal viene archiviata in un database, non è crittografata. Piuttosto, passa attraverso un processo chiamato salatura e hashing. Ad esempio, il processo di crittografia è una funzione bidirezionale. Questo processo implica rimescolamento e l'opportunità di riordinare in seguito. La salatura e l'hashing, d'altra parte, sono una funzione unidirezionale. Se fatto correttamente, non ci sarà modo di invertirlo e rivelare il pass-code iniziale.

Svantaggi di Drupal

Compatibilità con il passato

Uno svantaggio spesso citato di Drupal è il suo problema con la retrocompatibilità. Quando viene rilasciata una nuova versione di Drupal, c'è stata una storia di transizione a un tipo superiore. Questo tende ad essere un processo un po' complicato. Alcuni moduli vengono quindi deprecati. Alla fine, le funzionalità a cui sei abituato non sono più supportate nelle versioni più recenti. L'aggiornamento a una nuova versione di Drupal richiederà senza dubbio l'esperienza di a Web Developer ben versato nel quadro.

Curva di apprendimento / Forte requisito della conoscenza di PHP

Come accennato in precedenza, Drupal è noto e destinato all'uso da parte degli sviluppatori. Ciò è dovuto al fatto che richiede una certa padronanza di PHP e concetti di programmazione che altrimenti potrebbero essere mitigati con la scelta di WordPress. Imparare PHP non è un compito facile. Molti hanno affermato che per imparare le basi può volerci almeno un mese. Ma questo è se sei coerente nell'apprendimento. Per padroneggiare PHP si possono superare anche due anni. Tuttavia, rispetto ad altri linguaggi di programmazione, è uno dei più semplici da imparare. Se stai cercando di affinare la tua conoscenza di PHP o anche se stai mirando a imparare completamente da zero, ci sono una serie di forum online a cui rivolgersi per assistenza.

Detto questo, il compromesso è la flessibilità che offre per i siti più complessi. Il che, in alcuni casi, è un valido compromesso. Drupal 7 ha un aspetto PHP più distante. Tuttavia, Drupal 8 assomiglia molto ad altri framework PHP. In Drupal 7, un utente è stato in grado di andare abbastanza lontano senza conoscere PHP. Ma sulla versione 8, molte persone dicono che è necessario che tu ottenga una precedente conoscenza di PHP. Avendo nuovi utenti che stanno provando Drupal già istruiti in PHP, questo a sua volta ridurrà la curva di apprendimento perché gli sviluppatori avranno già molta familiarità con sistemi simili.

Drupal vs WordPress

WordPress è più di una piattaforma facile da usare per i non sviluppatori. Puoi utilizzare plug-in e temi di terze parti per estendere le funzionalità di WordPress senza alcuna personalizzazione. D'altra parte, Drupal è un software specializzato con molti framework e soluzioni integrate.

Chiunque può imparare a navigare attraverso WordPress. Tuttavia, diventare uno sviluppatore Drupal richiede di acquisire conoscenze e sviluppare le tue abilità praticando nuove soluzioni. Drupal ha un sistema di controllo integrato per creare ruoli e concedere autorizzazioni di accesso a ciascun utente.

WordPress è una soluzione pronta all'uso e ha un costo accessibile. D'altra parte, Drupal richiede un'implementazione personalizzata e sviluppatori specializzati. Pertanto, assumere uno sviluppatore può essere un investimento costoso. Drupal supporta anche funzioni multilingue, mentre WordPress si basa su plug-in di terze parti per questa opzione.

Ultimo ma non meno importante, il sistema di tassonomia in Drupal offre maggiore flessibilità rispetto a WordPress. Ciò rende Drupal più efficiente nel gestire una grossa fetta di contenuto rispetto a WordPress.

Ora che sai cos'è Drupal, come funziona e i vantaggi, puoi prendere decisioni migliori sull'utilizzo per il tuo prossimo sviluppo del sito web progetto. Tuttavia, ricorda che se stai cercando un sito di blogging di base, uno strumento di base come WordPress sarà facile da usare e capire per i non sviluppatori.

Tuttavia, se stai cercando una soluzione di sviluppo di siti Web basata su CMS che offra tonnellate di funzionalità e moduli con opzioni di personalizzazione, Drupal è la risposta giusta.

In che modo Drupal è migliore di WordPress?

In che modo Drupal è migliore di WordPress WordPress e Drupal sono oggi due dei sistemi di gestione dei contenuti (CMS) più popolari. Drupal è in realtà in circolazione da più tempo di WordPress, ma non ha una quota di mercato così ampia come il suo concorrente. Secondo un recente studio condotto da IMB cloud education tramite ibm.com, “WordPress è stato utilizzato per creare quasi il 60% di tutti i siti Web basati su CMS.

In totale, rappresenta poco più del 30% di tutti i siti sul web. Al contrario, Drupal è stato utilizzato per poco meno del 4% di tutti i siti Web basati su CMS e rappresenta il 2% di tutti i siti Web". Forse il motivo di questo divario nell'utilizzo è dovuto alla facilità d'uso rispetto ai due. Nonostante Drupal manchi di consapevolezza generale, a questa piattaforma non mancano di certo le funzioni che offre agli utenti.

Vantaggio: tema codificato altamente personalizzato

Molte persone amano il fatto che Drupal fornisca un tema codificato altamente personalizzato, generando unicità su tutta la linea. Ad esempio, supponiamo che tu stia gestendo un sito Web per una palestra di allenamento personale che ha dieci diversi istruttori. Bene, con Drupal potresti creare una directory di personal trainer che può contenere vari campi. Questi campi possono includere qualsiasi cosa come nome, numero, breve biografia e persino una foto di se stessi. Puoi anche scegliere il tipo di visualizzazione per queste informazioni!

Supporto e documentazione

Come WordPress, Drupal è software Open Source. È compreso in una vasta comunità che lavora attivamente per migliorare il framework e fornire un'eccellente documentazione per i suoi sviluppatori. Drupal, è un framework CMS maturo con usi più comuni ben documentati, che facilita il processo di avvio, sin da quando è stato rilasciato per la prima volta nel 2000. Per quanto riguarda il supporto, perché ci vuole uno sviluppatore altamente avanzato per essere in grado di manovrarsi con precisione in Drupal, la comunità è molto più piccola. Pertanto, può essere estremamente frustrante cercare aiuto quando si affronta un problema urgente del sito Web se non si è interessati a pagare per un professionista

Vantaggio: sistema di tassonomia

La complessità del sistema di tassonomia di Drupal quando si gestiscono grandi quantità di contenuti è un altro vantaggio rispetto a WordPress. La tassonomia è la pratica di organizzare e classificare i contenuti. WordPress consente un sistema di tagging più piatto. D'altra parte, Drupal consente all'utente di includere relazioni personalizzate. Oltre alla potenziale personalizzazione sulla quantità di informazioni incluse in ciascuna categoria.

Nel complesso, a causa della complessità e della potenziale personalizzazione che Drupal offre ai suoi utenti, è più orientato verso un sito Web che richiede più modelli di pagina: siti Web come Tesla e Nasdaq, ad esempio. Tuttavia, un sito Web con un layout più semplice trarrà maggiori benefici dalle funzionalità offerte da WordPress, come BBC Professional e Bloomberg America.

Conclusione

Dopo aver conosciuto Drupal, sono certo che hai concluso che se stai cercando di creare un sito principalmente per scopi di blogging, WordPress è la tua strada da percorrere.

Tuttavia, se stai cercando di distinguerti con un sito diverso da tutto il resto, allora sicuramente rivolgiti a Drupal.

angelo frisina luce solare media

Autore Bio

Angelo è coinvolto nel mondo creativo dell'IT da oltre 20 anni. Ha creato il suo primo sito Web nel 1998 utilizzando Dreamweaver, Flash e Photoshop. Ha ampliato le sue conoscenze e competenze imparando una gamma più ampia di abilità di programmazione, come HTML/CSS, Flash ActionScript e XML.

Angelo ha completato la formazione formale con il programma CIW (Certified Internet Webmasters) a Sydney in Australia, apprendendo i fondamenti fondamentali del networking di computer e come si relaziona con l'infrastruttura del world wide web.

Oltre a gestire Sunlight Media, Angelo ama scrivere contenuti informativi relativi allo sviluppo di app e web, marketing digitale e altri argomenti relativi alla tecnologia.

2 Commenti

  • Katty Hill Agosto 17, 2021 a 2: 34 am

    Adoro il modo in cui fornisci i dati dentro e fuori, grazie per aver condiviso questo blog….

  • Angelo Frisina Settembre 4, 2021 a 6: 39 pm

    Grazie Katty!